loading
please wait

XIAOMI – la rivoluzione nella telefonia mobile di oggi

14 Novembre 2018

Ancora poco conosciuti in Italia dal grande pubblico, i prodotti Xiaomi sono in realtà, già da anni, oggetto di culto tra gli appassionati di tecnologia.

Nel 2010 il brand lancia sul mercato Smartphone e tablet che non hanno nulla da invidiare ai cugini Apple, Samsung e Huawei – anzi: i prodotti firmati Xiaomi costano poco e hanno una qualità sorprendente.

Il rapporto qualità-prezzo è particolarmente alto: design alla moda, hardware solido e potente, ed un software basato sulla tecnologia Android ma graficamente assimilabile ad IoS.

 

Telefonia mobile, ma non solo: il brand Xiaomi si presenta al pubblico con una serie di oggetti tecnologici: sistemi di domotica, purificatori d’aria, smart tv, router, set-top-box, biciclette connesse, aspirapolveri robot, droni…un parco prodotti all’avanguardia, che trovano un riscontro sempre crescente nel panorama internazionale e nazionale.
Ad oggi, l’azienda parla di più di 100 milioni di oggetti connessi: questo numero importante ci aiuta a capire quanto Xiaomi punti sull’IoT, consapevole del fatto che il business possa trarre un notevole vantaggio dalle tecnologie più smart e dall’interconnessione delle stesse.

 

UNA RETE DISTRIBUTIVA ED UN’ASSISTENZA, TUTTE ITALIANE   

Per gli amanti della tecnologia, la scoperta del brand Xiaomi, quarto player nel mercato della telefonia dopo Apple, Samsung e Huawei, è stata una vera rivoluzione.

Fino ad un anno fa, però, i cultori “xiaomisti” di tutta Italia dovevano affidarsi ad importatori terzi o ad Amazon, senza quindi poter contare su assistenza, customer service locali e senza una vera e propria garanzia sul bene.

La musica è cambiata, da circa un anno a questa parte: il brand ha fatto il suo ingresso ufficiale nel bel paese, con una propria rete distributiva ed un negozio monomarca si presenta al pubblico e offre servizi di pre e post vendita alla pari dei suoi più grandi competitor.

Xiaomi apre a Milano, nel maggio 2018, con il monomarca “Mihome”, un concept che vede, al momento, la presenza di circa 300 punti vendita nel mondo, numero destinato a crescere rapidamente.
L’obiettivo? Ripetere il modello degli Apple Store ed arrivare a più di 2000 punti vendita nelle principali città dei paesi in cui il brand è già attivo e in cui si attiverà in futuro.

La scelta di comprare in negozio è oltretutto vantaggiosa: nessun periodo di attesa della consegna, così come nessun pagamento anticipato e i rischi di incorrere nella forca della dogana.

 

Con l’arrivo definitivo di Xiaomi in Italia sono molti i centri di assistenza che hanno deciso di specializzarsi e offrire supporto agli utenti, anche qualora il prodotto non fosse in garanzia sarà possibile ripararlo presso centri italiani da professionisti del settore.

 

Anche noi di Select Data abbiamo scelto Xiaomi: in quanto rivenditore autorizzato, rivolgiti a noi per la scelta del tuo dispositivo, sapremo consigliarti al meglio e darti completo supporto per eventuali necessità di assistenza, a seguito dell’acquisto.

Recent posts